Scarica il Regolamento in formato PDF

 

Il presente regolamento vale per tutti i piloti anche se non iscritti al Delta Club Laveno, che facciano uso dei decolli gestiti dal Delta Club Laveno (Pedana Deltaplani e decollo Parapendio presso Monte Sasso del Ferro, decollo Deltaplani e Parapendio presso Monte Nudo) e che atterrino presso il campo gestito dal Delta Club Laveno (in località Pradaccio) a Laveno Mombello. A coloro che non dovessero rispettare le norme sotto elencate può essere vietato l’uso del campo di atterraggio.

RESPONSABILITA’

Il Delta Club Laveno non è in nessun caso responsabile dei danni a persone o cose causate durante la pratica di volo da diporto o sportivo. Ogni pilota è responsabile della propria attività e dei danni che può arrecare a terzi ed in particolare ad altri piloti o spettatori.

1. DECOLLO

Il “DCL” regolamenta l’accesso ai decolli gestiti dallo stesso, come segue:

 

Articolo 1.1

L’accesso ai decolli è consentito:

  • ai piloti in regola con quanto stabilito nel D.P.R. n. 404 del 5/08/88, in possesso dell’attestato di idoneità al volo da diporto o sportivo con mezzi privi di motore in corso di validità, regolarmente assicurati per rischi contro terzi
  • ai piloti principianti, regolarmente iscritti ad una scuola ed accompagnati dal proprio istruttore, che se ne assume le responsabilità, in possesso di assicurazione per rischi contro terzi

Articolo 1.2

Sono obbligatori il paracadute d’emergenza e il casco. L’attrezzatura deve essere in perfetto ordine e stato di manutenzione.

Articolo 1.3

I piloti che usufruiscono della pedana di decollo sono tenuti a mantenere buoni rapporti con gli addetti alla funivia e con gli spettatori presenti.

Articolo 1.4

Il pilota deve essere iscritto alla FIVL (Federazione Italiana Volo Libero) oppure ad una equivalente federazione estera.

Articolo 1.5

E’ vietato veleggiare o trattenersi nella zona antistante i decolli.

Articolo 1.6

A giudizio dell’addetto di campo, per motivi di sicurezza, i decolli possono essere vietati e sospesi. In caso di sospensione dei decolli per motivi di sicurezza o di interventi di soccorso verrà apposta una “X” presso l’area di atterraggio, ben visibile dall’alto. I piloti ancora in volo dovranno provvedere ad allontanarsi dal costone ed atterrare nell’immediato, senza creare alcun ostacolo all’attività di soccorso.

 

2. ATTERRAGGIO

Il “DCL”, in accordo con la Proprietà, gestisce e regolamenta l’uso dell’area di atterraggio. Il campo d’atterraggio è sito nel Comune di Laveno Mombello, in località Pradaccio, presso l’area di proprietà del dott. Gianni Hotz gestita, per quanto concerne le attività di manutenzione, dal Club Icaro 2000. Alle seguenti norme devono attenersi tutti i piloti che usufruiscono dell’area di atterraggio:

 

Articolo 2.1

Modi e tempi di utilizzo delle aree, evidenziate nella mappa esposta presso la zona di accesso al campo di atterraggio, sono stabilite di comune accordo tra la proprietà e il “DCL” nella salvaguardia sia dei diritti del proprietario sia della continuità di agibilità delle aree stesse da parte dei soci.

In particolare devono essere tassativamente rispettate le delimitazioni d’uso delle seguenti aree: zona atterraggio, zona ripiegamenti, zona parcheggio auto, zona uso privato della Proprietà, strada di accesso.

Articolo 2.2

Il Delta Club Laveno e la Proprietà non sono in nessun modo responsabili degli eventuali incidenti o danni causati dai piloti a se stessi o a terzi.

Articolo 2.3

I piloti che usufruiscono dell’area di atterraggio sono tenuti a mantenere buoni rapporti con gli abitanti del luogo, le proprietà confinanti ed i coltivatori che svolgono la loro attività nella zona.

Articolo 2.4

Le procedure di avvicinamento ed atterraggio indicate nell’apposita mappa, esposta presso la zona di accesso al campo di atterraggio, sono vincolanti per tutti i piloti sia di deltaplano che di parapendio.

Articolo 2.5

Le piste destinate agli atterraggi vanno tenute rigorosamente libere: non vi è pertanto consentita nessun tipo di sosta o di attività diversa da parte dei frequentatori.

Articolo 2.6

I frequentatori delle strutture devono attenersi alle direttive impartite dai responsabili del servizio d’ordine e di sicurezza di turno.

Articolo 2.7

Tutta l’area e la struttura concessa in uso al Delta Club Laveno va tenuta in perfetto ordine. E’ severamente vietato:

calpestare inutilmente le zone di prato che il contadino può utilizzare;

gettare rifiuti per terra o lasciarli sui tavoli a disposizione dei soci (esistono appositi contenitori per la raccolta differenziata); danneggiare piante, segnaletiche o cose di altrui proprietà.

Articolo 2.8

E’ espressamente vietato il campeggio nelle aree esterne a quelle preposte.

Articolo 2.9

I frequentatori delle aree e delle strutture dell’atterraggio sono invitati a mantenere un atteggiamento civile e responsabile nei confronti delle cose e delle persone.

Articolo 2.10

I frequentatori sono tenuti al rispetto dello statuto del Delta Club Laveno e dei suoi regolamenti.

Articolo 2.11

Gli allievi piloti che utilizzassero l’area di atterraggio del “DCL” devono essere obbligatoriamente assistiti dai propri istruttori che abbiano in precedenza informato i responsabili di campo.

Trofeo Pivetta-Lamera 2017

Campionato sociale a Squadre 2017

Meteo

Meteo Locale

Visita medica

Controlla la tua visita medica