22 giugno 2018

Liberi come l’aria

Il volo libero è l’arte di volare senza motore, leggeri come piume trasportate dalle correnti d’aria, nel silenzio interrotto solo dal fruscio del vento.
Non serve un’elica per toccare le nuvole: bastano un paio di ali e la voglia di volare!

 

Parapendio o deltaplano?

Il volo libero si articola in tre discipline principali: il parapendio, il deltaplano e il dibattere su quale mezzo sia migliore, con accese tifoserie da entrambe le parti.
Storicamente il parapendio è infatti più semplice e sicuro da pilotare, può atterrare in spazi molto ristretti e una volta ripiegato entra in uno zaino.
Dall’altra parte il deltaplano ha una gestione più complessa sia in aria che a terra, ma offre prestazioni in generale superiori, al punto che qualcuno ha efficacemente riassunto la storica contrapposizione fra i due mezzi con la frase:”Il parapendio è migliore in tutto rispetto al deltaplano, tranne quando vola”.
Il progresso tecnologico tuttavia ha cambiato alcune cose, e oggi le prestazioni del parapendio hanno sotto diversi aspetti raggiunto quelle del deltaplano, che però rimane nettamente superiore per velocità ed efficacia nel volo controvento.
Il giudizio definitivo, in ogni caso, è un fatto personale, poiché in ultima analisi il mezzo migliore è quello con cui il pilota si sente in sintonia.
Per saperne di più suggeriamo di consultare la nostra pagina dedicata la parapendio e quella dedicata al deltaplano.